Modica, un “calcetto” alla malattia

di Nuccio Sciacca. Progetti di riabilitazione psichiatrica attraverso l’attività sportiva

Lo sport come importante strumento riabilitativo a disposizione degli specialisti per i propri pazienti. Non è una novità ma la conferma della bontà di un percorso terapeutico particolarmente efficace. Allo stesso modo non è nuova a questi piani di cura l’Unità operativa complessa di Psichiatria di Modica che nell’ambito dei progetti riabilitativi del Dipartimento Salute Mentale dell’Asp Ragusa diretto da Onofrio ​Falletta, ha fatto ripartire il “Progetto Calcetto”.

Il fischio di inizio martedì 20 settembre dalle 15 alle 16.30 al Centro sportivo Airone. Visti gli ottimi risultati riabilitativi raggiunti nella stagione passata e grazie alla collaborazione con l’Associazione Insuperabili Onlus, gli atleti della Psichiatria di Modica potranno anche quest’anno scendere in campo. Questa attività rientra nel più generale “Progetto sport” che ha l’obiettivo di migliorare il benessere fisico e psichico dei pazienti attraverso l’attività motoria – palestra, piscina, danzaterapia -, ma anche di migliorare la loro capacità di stare in gruppo e l’autonomia di movimento sul territorio.

scroll to top
Hide picture