Detenuto siciliano picchia agente a Vercelli

Il Sappe: "Fermare questa spirale di violenza"

Un detenuto siciliano ha prima minacciato di morte e poi aggredito una guardia penitenziaria all’interno del carcere di Vercelli. A dare la notizia è il Sindacato autonomo polizia penitenziaria. Il detenuto si è scagliato improvvisamente contro un assistente capo di polizia penitenziaria e, dopo averlo minacciato di morte, lo ha ripetutamente colpito con violenti calci e pugni, in particolare al visto. Il tempestivo intervento di altri agenti ha permesso di fermare l’aggressore e dare le prime cure al poliziotto ferito”. Mi appello alla ministra della Giustizia Marta Cartabia – afferma Donato Capece, segretario generale del Sappe – perché fermi questa spirale di inaccettabili e quotidiani violenze contro il personale di polizia penitenziaria”

scroll to top
Hide picture