“Senza segnaletica i catanesi rischiano”

Il consigliere: "Centro storico privo, ho indicato al Comune strada per strada'

“Sono ormai anni che molte zone del centro storico sono prive di segnaletica orizzontale e verticale. E i residenti sono esasperati. Via Lago di Nicito, via Tomaselli, piazza Montessori e strade limitrofe sviluppano una costante pericolosità a causa degli incroci molto stretti e spesso ciechi, e soprattutto a causa dell’assenza di una segnaletica consona e vivida”. Fabrizio Cadili, consigliere Pd della prima municipalità, tenta di scuotere l’amministrazione di Catania.

“Da anni segnalo singolarmente le problematiche e oltre un mese fa ho compilato e depositato in municipio un documento indirizzato all’Utu indicando strada per strada, via per via, l’assenza di segnaletica o la necessità di modificare i rallentamenti in stop. Purtroppo però ancora nulla è stato fatto e gli incidenti continuano a verificarsi con allarmante costanza”. Rincara la dose Jacopo Torrisi, componente della segreteria provinciale Pd: “Ancora una volta l’amministrazione fantasma e i suoi uffici ignorano le richieste e le istanze che i nostri consiglieri presentano con regolarità essendo quotidianamente in contatto con il territorio. Dobbiamo per forza aspettare la tragedia prima che l’amministrazione comprenda l’urgenza e la necessità di un immediato intervento di ripristino della segnaletica?”

Inviate le vostre segnalazioni a [email protected] o tramite il nostro account ufficiale su Facebook

scroll to top
Hide picture