Catania: roghi di rifiuti, a fuoco 14 auto

di T. Demana. Notte di paura in via Anselmi FOTO - VIDEO. Incendio anche nel campo rom a San Giuseppe La Rena FOTO

CATANIA – Notte infernale a Catania che conta i danni, ingenti, di una serie di roghi, presumibilmente appiccati da criminali, che si sono spinti fin sotto un commissariato di polizia per compiere il raid incendiario. Fiamme altissime che bruciano tutto, prima la spazzatura (cassonetti e campane inclusi) poi sterpaglie, pali della luce, alberi e conseguentemente le auto, alla fine saranno 14 le macchine distrutte tra le vie Rosina Anselmi e Ragazzi del ’99, nelle immediate vicinanze del corso Indipendenza: FOTO. A distanza di ore e ore dall’incendio, scoppiato intorno all’una e trenta di notte, fuma ancora quel che resta della spazzatura con inevitabili danni per l’ambiente, in primis per la diossina che si sprigiona nell’aria per la plastica bruciata.

E un altro violento incendio è scoppiato nel campo rom di San Giuseppe la Rena, dove vivono centinaia di persone; l’accampamento è andato totalmente distrutto, ma fortunatamente non ci sono stati feriti. Il rogo, scoppiato poco prima delle 3 di notte, ha impegnato i vigili del fuoco di Catania fino alle 11 del mattino. I pompieri hanno dovuto fronteggiare fiamme altissime che hanno minacciato anche un vicino distributore di benzina: FOTO. Altri roghi di spazzatura e di sterpaglie si sono registrati in diversi quartieri, a San Giorgio, Librino e Monte Po.

video

scroll to top
Hide picture