Palermo, ritiro in città

I rosanero lavoreranno dal 10 al 30 luglio a Boccadifalco

Il Palermo rimarrà in città per il ritiro precampionato, dal 10 al 30 luglio, utilizzando il campo militare Tenente Onorato di Boccadifalco, grazie all’accordo con il Centro Universitario Sportivo di Palermo, attualmente titolare di una convenzione di co-uso con la Difesa. Il termine del ritiro coinciderà con l’esordio in Coppa Italia, che si terrà a Palermo. La scelta del Tenente Onorato permetterà di condividere insieme ai tecnici del Cus tecniche d’allenamento e preparazione atletica. Durante il periodo del ritiro, alcuni membri del Cus Palermo saranno invitati a partecipare a speciali sessioni formative con i tecnici del Palermo nell’ambito delle attività di formazione e aggiornamento organizzate dal Centro Universitario per i propri staff tecnici, con l’obiettivo di favorire la crescita dell’intero comparto sportivo.

A scegliere di rimanere in città, secondo quanto fa sapere il club rosanero, è stato l’allenatore Silvio Baldini “che ha voluto rinnovare il legame della squadra con il suo territorio e con i suoi tifosi – riporta il Palermo – la decisione è stata condivisa dallo staff sanitario anche in funzione dell’aspetto climatico, in vista delle prime gare ufficiali previste già da fine luglio e l’inizio del campionato in pieno agosto”. Il quartier generale per giocatori e staff tecnico sarà l’hotel Casena dei Colli, dove i rosanero alloggeranno, per spostarsi ogni giorno in pullman verso la struttura sportiva, con le sessioni atletiche e tecniche che si svolgeranno principalmente la mattina presto e nel tardo pomeriggio.

scroll to top
Hide picture