In Sicilia due sindaci eletti prima dello spoglio

Superato il quorum a Valledolmo e a Malfa: erano gli unici candidati

Due sindaci in Sicilia eletti ancora prima dello spoglio. E’ successo a Valledolmo e nelle Eolie.

A Valledolmo il quorum è stato superato poco dopo le 18: a quell’ora Angelo Conti ha potuto festeggiare a urne non ancora aperte la sua rielezione a sindaco di un paese di quasi 3.300 abitanti della provincia di Palermo. Conti era l’unico candidato con la lista “Andiamo oltre per Valledolmo”. Per essere eletto era necessario che si recassero a votare almeno 1.403 elettori, la metà dei 2.805 aventi diritto. Il tetto del 50 per cento è stato abbondantemente superato quando ancora le operazioni di voto non si erano concluse.

Sindaco eletto prima dello spoglio anche a Malfa, uno dei tre comuni di Salina. nelle isole Eolie, dove l’uscente Clara Rametta che non ha avuto un candidato rivale e ha gareggiato da sola con la sua lista “Noi per Malfa”, ha già superato il quorum del 50%, ed è stata riconfermata nella carica. Alle ore 19 si è superato il quorum della metà più uno dei 730 elettori. Grande gioia per la sindaca, patron anche dell’Hotel “Signium” e mamma di Martina Caruso, chef stellato, che alla vigilia aveva manifestato qualche preoccupazione lanciando un appello per andare a votare. Già designati i primi due assessori: Lorenzo Cincotta e Lorenzo D’Amico; tutti eletti ovviamente anche i 10 candidati al consiglio comunale. La giunta Rametta nelle scorse settimane aveva avviato con i progetti “Isole Verdi” finanziate con oltre 3 milioni di euro, opere a livello idrico, piattaforme di “electric bike sharing” alimentate con fonti rinnovabili, mobilità sostenibile, supportando i residenti nel passaggio al “green”

scroll to top
Hide picture