Addio Franco Siclari, inviato sui campi siciliani

L'Ussi: "In 40 anni migliaia di km per raccontare le partite"

CATANIA – “I giornalisti sportivi catanesi piangono la scomparsa di Franco Siclari, signore del giornalismo, per anni inviato sui campi di calcio siciliani. Ha vissuto e rappresentato la figura nobile del pubblicista, giornalista per vocazione innata e per talento, costretto a dividere questa sua passione col lavoro di capo contabile dell’amministrazione del quotidiano La Sicilia”. Il messaggio di cordoglio arriva dalla sezione di Catania dell’Ussi, il sindacato dei giornalisti sportivi.

“Tra la scrivania di amministrativo del giornale e la dura vita dell’inviato che partiva all’alba della domenica mattina con le auto che distribuivano i giornali in giro per tutta l’Isola – aggiunge l’Ussi di Catania – l’avvocato Siclari, ha sempre preferito il sacrificio di fare centinaia di chilometri seduto scomodamente sulle copie dei giornali freschi di stampa per poi tornare a notte fonda quando le stesse auto tornavano indietro per caricare le copie del giornale del giorno dopo. Oltre 40 anni sui campi delle cosiddette serie minori ma con la precisione e la puntualità del vero professionista che, anche sulle tribune più ‘calde’ e ‘facinorose’, con la macchina da scrivere sulle gambe ha saputo guadagnarsi il rispetto dell’intero mondo calcistico siciliano. Oggi, con la sua esperienza e la sua professionalità Franco Siclari sarebbe stato il tutor perfetto per tanti giovani che sognano di fare i giornalisti. Alla famiglia dell’avvocato, alla figlia Rossella e al figlio Felice la condoglianze affettuose di tutti i giornalisti sportivi catanesi”.

scroll to top
Hide picture