Maxi sequestro di beni a boss del clan dei barcellonesi

E' stato già condannato nell'ambito dell'operazione Dinastia VIDEO

BARCELLONA (MESSINA) – La guardia di finanza ha eseguito un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Messina su richiesta della Dda, del patrimonio societario, mobiliare e immobiliare, per un valore stimato di oltre un milione di euro, di Sebastiano Puliafito, esponente dell’associazione mafiosa denominata clan dei barcellonesi.

video

Dalle indagini emerge che l’uomo ex appartenente alla polizia penitenziaria ed ex gestore di discoteche a Milazzo, è stato condannato nell’ambito dell’operazione “Dinastia” ed è stato riconosciuto responsabile di associazione a delinquere di stampo mafioso e di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico. È stato condannato a 20 anni di carcere. Sono stati sequestrati due compendi aziendali, comprensivi dei relativi beni patrimoniali, attivi nel settore del “noleggio autoveicoli e attrezzature per lavori edili”, tre immobili, siti nel Comune di Milazzo, quattordici autoveicoli e quattro rapporti finanziari, per un valore complessivo di oltre un milione di euro. 

scroll to top
Hide picture