Catania scelta per un test, chiuso tratto di tangenziale

Lavori notturni per verificare la sicurezza: gli svincoli interessati

CATANIA – Nell’ambito del progetto ‘Rafael’, nelle notti comprese tra domani e dopodomani la tangenziale ovest di Catania sarà chiusa sulla carreggiata in direzione Messina, nel tratto compreso tra lo svincolo di Gravina di Catania e lo svincolo dell’A18 direzione San Gregorio-Paesi Etnei per poter procedere a una verifica dei sensori installati nel viadotto San Paolo e del sistema di pesatura dinamica dei mezzi in transito.

I lavori si svolgeranno in fascia oraria notturna compresa tra le 22 e le 5 del mattino successivo. Sarà indicato un itinerario alternativo segnalato in loco. Il progetto Rafael di ricerca industriale del Pnr 2015-2020 mira a realizzare un sistema di analisi e previsione del rischio di eventi naturali estremi che consenta, sulla base di indicazioni fornite da sensori di varia natura (remote sensing, sensori ambientali, sismici e geodinamici) e dalle previsioni meteorologiche, di elaborare scenari di eventi che potrebbero verificarsi sul breve-medio termine identificandone i possibili rischi per le infrastrutture critiche primarie (reti elettriche, telefoniche, idriche, viarie) fornendo una stima dei possibili impatti sui servizi e delle conseguenze sulla popolazione.

È stata scelta la tangenziale di Catania – sottolinea l’Anas – in quanto “significativa sia dal punto di vista dell’importanza per la circolazione, essendo una delle arterie più trafficate del Sud Italia, sia poiché potenzialmente esposta a eventi calamitosi di varia natura, sia sismici che vulcanici”

scroll to top
Hide picture