Una laurea spaziale

Riconoscimento honoris causa a Palermo per l'astronauta catanese Parmitano

Una laurea honoris causa in Economia e management per aver dedicato la sua vita all’esplorazione e all’innovazione: è il riconoscimento che l’università Lumsa ha deciso di conferire all’astronauta catanese dell’Agenzia spaziale europea Luca Parmitano. La cerimonia si svolgerà il 17 marzo a Palermo.

“Per aver votato la sua vita – scrive il dipartimento di Giurisprudenza di Palermo che ha deciso assegnare il riconoscimento – interamente a svolgere attività fondamentali alla frontiera dell’innovazione, dell’esplorazione e della tecnologia a livello globale giungendo ad abbracciare l’economia e il management delle attività aerospaziali nella gestione di persone, processi e strutture in progetti a elevata creatività in situazioni ad altissimo rischio”.

Nato a Paternò 46 anni fa, Parmitano ha compiuto gli studi universitari in Scienze politiche alla Federico II di Napoli e completato l’addestramento al volo all’Accademia aeronautica di Pozzuoli per poi nel 2009 essere selezionato come astronauta Esa. Nella sua carriera ha completato due missioni spaziali, “Volare” nel 2013 e “Beyond” tra il 2019 e il 2020, durante la quale ha avuto il ruolo di comandante della Stazione spaziale internazionale.

“Con il suo fulgido esempio e con l’attenzione agli effetti estremi del cambiamento climatico e la tensione al sostegno agli studi dei giovani meno fortunati, ha sviluppato meriti scientifici e sociali che Lo rendono una personalità carismatica di elevato valore umano e professionale”, spiegano le motivazioni. Il riconoscimento accademico sarà consegnato dal rettore dell’università Lumsa, Francesco Bonini, in una cerimonia che si svolgerà nell’aula magna della sede di Palermo, mentre la ‘laudatio’ sarà curata dal presidente del corso di laurea magistrale in Economia e management, Giovanni Battista Dagnino.

scroll to top
Hide picture