Ucraina: un altro siciliano in salvo

Simone Sclafani e la fidanzata sono riusciti a raggiungere la Moldavia

Dopo un viaggio estenuante sono riusciti a lasciare l’Ucraina i due italiani bloccati con le rispettive compagne da settimane nella città di Kherson. Si tratta di Antonio Antonelli, reatino, e Simone Sclafani, siciliano. Sclafani era a Nova Kahovka con la fidanzata Yulya al momento dello scoppio della guerra. Aveva poi riparato a Kherson, dove da settimane provava a uscire attraverso i corridoi umanitari organizzati per le evacuazioni. Nella città occupata dai russi c’era anche Antonelli, assieme alla moglie ucraina. Dopo alcuni tentativi falliti – l’ultimo dei quali con un convoglio organizzato dall’Osce e costretto a fare marcia indietro dagli attacchi russi – oggi le due coppie sono riuscite a raggiungere Odessa dopo un viaggio difficilissimo. Dalla città sul Mar Nero due giornalisti della Rai, Giammarco Sicuro e Simone Zazzera, inviati a Odessa, li hanno accompagnati fino a Palanca, ovvero al confine con la Moldavia. Lì, le due coppie, sono state prese in consegna dalla Farnesina.

scroll to top
Hide picture