Fermato mister mandarino

Lo tradisce l'agitazione: in auto 150 kg di frutti rubati, denunciato a Ramacca

CATANIA – In fuga con i mandarini a Ramacca. Passando dalla statale 417 i carabinieri hanno notato l’avvicinarsi di una Ford Focus il cui conducente, un palagonese 42enne, istintivamente ha tentato di nascondere il viso. I militari si sono quindi insospettiti e hanno imposto l’alt. “Perché mi stai fermando?”, ha detto il guidatore, in evidente stato di agitazione.

Il controllo ha subito chiarito il motivo dell’apprensione: all’interno del bagagliaio e sul sedile posteriore c’erano oltre 150 chilogrammi di mandarini verosimilmente appena rubati da uno dei fondi agricoli della zona di cui, ovviamente, il conducente non ha saputo indicare la provenienza, limitandosi esclusivamente a dire che gli erano stati regalati.

Inoltre, nascosta sotto il sedile anteriore del passeggero, i militari hanno trovato una busta con un coltello a serramanico e un nutrito quantitativo di utensili, presumibilmente utilizzati per la forzatura di lucchetti e serrature di sicurezza, nonché per la raccolta degli agrumi. L’uomo è stato denunciato, e vista l’impossibilità di riconsegnare i frutti al legittimo proprietario, è stata disposta la consegna a enti di beneficenza.

scroll to top
Hide picture