Messina a rilento

f.tr.) Solo un pari in rimonta per la squadra di Raciti in casa col Picerno: Celic replica a Reginaldo

f. tr.) Il Messina non riesce a dare una sterzata al suo campionato. Al Franco Scoglio contro il Picerno finisce 1-1. Il bicchiere, comunque, è mezzo pieno per come si erano messe le cose.

I giallorossi sono passati in svantaggio alla mezz’ora del primo tempo per un gol di Reginaldo, complice anche la deviazione decisiva di Fantoni, che ha messo la partita in salita per l’Acr. Gli ospiti hanno sfiorato in più di una occasione il gol anche se ottenuto il vantaggio nel momento forse meno brillante per loro hanno un po’ tirato il freno a mano sino all’intervallo.

Le carte che Raciti cala nella ripresa hanno l’effetto di un Messina più determinato. Fuori Fantoni e Simonetti, dentro gli ultimi arrivati Burgio e Rizzo che danno un approccio diverso ai giallorossi. Il pari è frutto dell’avvio di tempo volenteroso del Messina: corner di Damian, Celic, col piattone destro, riesce ad insaccare da pochi passi. La linea d’attacco dei padroni di casa è più alta ma i ritmi rallentano quasi subito anche perché Burgio e Fazzi lamentano fastidi fisici e Messina che crea troppo poco perché di pericoli per il portiere Viscovo non se ne vedono.

ACR MESSINA-PICERNO 1-1
Messina
(3-5-2): Lewandowski 6.5; Fantoni 5.5 (1′ st Burgio 6, 22′ st Angileri 6), Celic 7, Carillo 6; Rondinella 6, Fofana 5 (20′ st Marginean 6), Damian 6, Simonetti 5 (1′ st Rizzo 6.5), Fazzi 6 (41′ st Distefano sv); Adorante 6, Baldé 5.5. A disp.: Fusco, Gonçalves, Konate, Giuffrida, D’Amore. All. Raciti 5.5
Picerno (4-3-3): Viscovo 6; Vanacore 6.5, De Franco 6, Allegretto 6, Guerra 6; De Ciancio 5.5 (17′ st De Cristofaro 5.5), Dettori 6, Pitarresi 6.5 (40′ st Di Dio sv); Reginaldo 7, Vivacqua 5.5 (40′ st Gerardi sv), Esposito 5.5 (10′ st D’Angelo 6). A disp: Albertazzi, Finizio, Summa, Alcides, Garcia, Carrà, Viviani, Setola. Allenatore: Colucci 6.5
Arbitro: Arena di Torre del Greco 6.5
Reti: 31’ pt Reginaldo; 8’ st Celic.
Note: spettatori circa 500. Ammoniti De Ciancio, Esposito, Allegretto, Carillo. Calci d’angolo 4-1. Recupero 1′; 4′.

scroll to top
Hide picture