18.8 C
Catania
26 Ott 2021

La Settimana mondiale dell’allattamento materno

SaluteLa Settimana mondiale dell’allattamento materno

La Settimana per l’Allattamento Materno (Sam) dal 1° al 7 di ottobre tutti gli anni raggruppa gli sforzi di tutti i promotori dell’allattamento materno per sensibilizzare l’opinione pubblica e per generare sostegno. Il tema della Sam è lanciato dalla Waba, World Alliance for Breastfeeding Action, ossia Alleanza mondiale per interventi a favore dell’allattamento, un’alleanza globale di individui, reti e organizzazioni che proteggono, promuovono e sostengono l’allattamento al seno, basata sulla Dichiarazione degli Innocenti e la Strategia Globale per l’Alimentazione dei Neonati e dei Bambini dell’Oms e dell’Unicef.

Le attività messe in campo servono a promuovere l’allattamento al seno che rappresenta un percorso virtuoso che inizia in ospedale ma che continua nel primo anno di vita del bambino. L’allattamento al seno esclusivo risponde pienamente ai bisogni nutrizionali del bambino per tutto il primo semestre di vita. Svolge un ruolo positivo su crescita, sviluppo, salute dell’individuo a breve termine (riduzione delle infezioni, migliore risposta alle vaccinazioni) e a lungo termine (minor rischio di obesità, malattie cardiovascolari e immuno-mediate). Il latte materno è il miglior alimento possibile per un neonato perché contiene sia i nutrienti utili a una crescita sana sia gli anticorpi materni.

Per questi motivi, nei primi sei mesi di vita, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di alimentare i bambini esclusivamente con latte materno. Dopo, per soddisfare il crescente fabbisogno nutrizionale, la dieta va integrata con cibi complementari idonei, proseguendo l’allattamento al seno fino all’età di due anni e oltre, secondo il desiderio della mamma e del bambino.

Lunedì 4 ottobre, alle ore 10, presso il reparto di Neonatologia dell’ospedale Garibaldi-Nesima, alla presenza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e dell’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, sarà inaugurata la Banca del latte umano donato del Dipartimento Materno-Infantile. Subito dopo si procederà all’intitolazione del reparto di Neonatologia alla compianta dott.ssa Angela Motta, primario della stessa unità operativa, recentemente scomparsa.

In Sicilia gli appuntamenti andranno anche oltre il 7 ottobre. L’Asp di Ragusa, dopo quello già svoltosi sabato 2 ottobre all’ospedale Maggiore di Modica, ha programmato incontri: il 16 ottobre in piazza San Giovanni a Ragusa dalle ore 16 alle 20; 23 ottobre in piazza Municipio a Scicli dalle ore 16 alle 20; il 30 ottobre in piazza del Popolo a Vittoria, sempre dalle ore 16 alle 20. Si tratta di incontri di sensibilizzazione sull’importanza dell’allattamento al seno a cura del team dell’Asp di Ragusa in collaborazione con il personale sanitario delle UU.OO. di Ostetricia e Ginecologia, Pediatria e Neonatologia nonché dei Consultori dell’Azienda Sanitaria di Ragusa.

Correlati