16.2 C
Catania
26 Nov 2021

Arriva l’isola ecologica a Gravina di Catania

SiciliaArriva l'isola ecologica a Gravina di Catania

“Con l’avvio dei lavori per la realizzazione del Centro comunale di raccolta compiamo un altro significativo passo verso una gestione virtuosa del ciclo dei rifiuti. L’obiettivo del miglioramento del servizio di raccolta, insieme alla necessità di tutelare la sostenibilità ambientale e finanziaria dello smaltimento dei rifiuti, sono state al centro della nostra azione amministrativa sin dal nostro insediamento”. A parlare è il sindaco Massimiliano Giammusso in occasione dell’inizio dei lavori dell’opera pubblica che verrà realizzata in un’area di oltre 3 mila metri quadri nei pressi di via Filippo Corridoni e via Pietro Gobetti. Insieme al primo cittadino era presente il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Rosario Condorelli.

“L’approvazione del progetto esecutivo è stato uno dei primi atti della nostra Giunta, deliberato il 12 luglio 2018 – ha spiegato Giammusso – facendo così ripartire l’iter per l’ottenimento del finanziamento previsto che rischiavamo di perdere. La nostra amministrazione ha dedicato notevoli energie alla gestione del ciclo dei rifiuti coinvolgendo diverse deleghe assessoriali e diversi servizi amministrativi del nostro Comune: a partire dalla delega alla Tutela Ambientale in capo all’assessore Salvo Santonocito, passando naturalmente da quella all’Igiene Urbana dell’assessore Enzo Santoro e dal lavoro di informazione e comunicazione svolto dall’Ufficio di Gabinetto. Il Centro Comunale di raccolta – ha ribadito il primo cittadino – ci consentirà di dare ancora maggiore impulso all’aumento delle percentuali di raccolta differenziata. Nel mese di settembre 2021 abbiamo confermato una tendenza del 70 % che ci consentirà, migliorando ancora, di ottenere l’abbattimento dei costi di conferimento in discarica e i “bonus” finanziari destinati ai Comuni virtuosi. L’amministrazione – ha continuato il sindaco – controlla costantemente tutto il sistema, dal quale dipende anche la stabilità economico finanziaria dell’Ente. Abbiamo mantenuto immutate le tariffe Tari, nonostante ci sia stato un aumento del costo del servizio di raccolta, e un aumento generalizzato a livello nazionale delle tariffe di acqua, energia elettrica e servizi essenziali”.

Per l’occasione è intervenuto anche il vicesindaco con delega ai Lavori Pubblici Rosario Condorelli: “L’opera è stata aggiudicata con gara per un importo di oltre un milione di euro, esito divenuto efficace con determina del giugno 2021. Dopo la stipula del contratto con la ditta aggiudicataria e la verifica di tutti gli adempimenti previsti, è stato consegnato il cantiere per l’avvio dei lavori che si concluderanno entro il mese di maggio del 2022. L’area di oltre 3 mila metri quadri su cui verrà realizzato il centro comunale di raccolta è quella nei pressi di via Filippo Corridoni e via Pietro Gobetti, con ingresso previsto da quest’ultima strada. Ringrazio tutto l’8° Servizio che si è occupato di tutta la procedura, in particolare l’ingegnere Salvo Garozzo, adesso in pensione, che è stato il responsabile del procedimento fino al 31 agosto 2021. Voglio inoltre sottolineare il lavoro svolto dal responsabile del Servizio, ingegnere Marco Scalirò e dal direttore dei lavori, l’ingegnere Giuseppe Strano, professionista in forza all’ufficio Lavori pubblici del Comune dal 1° settembre 2021”.

Correlati