Villafrati

Sequestrata officina senza autorizzazioni

VILLAFRATI – I carabinieri hanno sospeso l’attività di un’autofficina e denunciato un ventenne. L’attività in un capannone di 400 metri quadrati sarebbe stata aperta senza le prescritte autorizzazioni, in relazione alle normative ambientali vigenti, per lo scarico di acque reflue industriali e la gestione di rifiuti speciali pericolosi.

I militari hanno trovato due lavoratori in nero e rifiuti speciali, come olii minerali esausti, batterie e pneumatici in disuso, oltre a un sistema di videosorveglianza non autorizzato. Sono state comminate sanzioni per 22 mila euro, il capannone è stato sequestrato.

scroll to top
Hide picture