Comune San Giuseppe Jato sciolto per mafia

Decisione del Cdm su proposta del ministro dell'Interno Lamorgese

SAN GIUSEPPE JATO – Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, ha sciolto il comune di San Giuseppe Jato, nel palermitano, “in considerazione delle accertate forme di condizionamento dell’amministrazione locale da parte di organizzazioni criminali”.
Contestualmente è stato deliberato l’affidamento a una commissione straordinaria della gestione del Comune, che era già stato commissariato in seguito alle dimissioni del sindaco e della metà più uno dei consiglieri comunali dopo che la Prefettura aveva disposto l’accesso agli atti per esaminare l’attività amministrativa del Comune

scroll to top
Hide picture