17.3 C
Catania
21 Ott 2021

Weekend con afa da bollino rosso a Catania e Palermo

SiciliaWeekend con afa da bollino rosso a Catania e Palermo

Quattro città con livelli di caldo da bollino rosso nel weekend, che peraltro registrerà una lieve diminuzione delle temperature, e da lunedì una nuova fiammata africana.
Secondo il bollettino del ministero della Salute sulle ondate di calore, che prende in esame 27 centri urbani, in questo fine settimana saranno Campobasso, Catania, Palermo e Reggio Calabria le città contrassegnate con il bollino rosso, che indica il massimo livello di rischio caldo per tutta la popolazione, non solo quindi le fasce più deboli. E da lunedì, secondo gli esperti de ‘iLMeteo.it’, l’anticiclone africano ‘tornerà a ruggire’ sul nostro Paese.
Quattro i colori (verde, giallo, arancione e rosso) per indicare crescenti pericoli per l’esposizione al caldo. Ad avere il livello arancione, che indica il rischio caldo per la salute della popolazione più suscettibile, domani sarà Napoli (oggi era Bari che nel weekend torna gialla, e cioè nello stato di pre-allerta che indica condizioni meteorologiche che possono precedere il verificarsi di un’ondata di calore).
Ma già domenica si registrano le prime avvisaglie di una nuova ondata di calore: oltre ai 4 bollini rossi, ci sono ben 10 città con il bollino arancione: Bolzano, Brescia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Perugia, Rieti, Roma e Viterbo.
Da lunedì, secondo le previsioni dei meteorologi de iLMeteo.it, è prevista una nuova rimonta dell’anticiclone africano che farà alzare nuovamente la colonnina di mercurio. Basti pensare che Milano, Bologna, Firenze e Roma toccheranno i 35-36 gradi e al sud si supereranno i 40 gradi (specie in Sicilia e Puglia).
Intanto nel weekend il caldo africano di questi giorni, sottolineano gli esperti, subirà un effimero ridimensionamento nel weekend, “giusto il tempo di godere di un fine settimana sicuramente meno bollente”.
Le temperature massime perderanno circa 3-4 gradi al Sud, lieve calo anche sul resto d’Italia, ma i valori diurni rimarranno comunque sopra la soglia dei 30 gradi al Centronord e dei 34 gradi al Sud. Sarà comunque un fine settimana all’insegna del bel tempo prevalente e di qualche isolato temporale sulle Alpi di confine.
A favorire lo sviluppo di forti temporali, secondo IconaMeteo.it, è l’instabilità dell’atmosfera che, assieme al caldo più contenuto, sono causate da infiltrazioni di aria più temperata atlantica nelle aree alpine e nel settore. Secondo i meteorologi di 3bmeteo.com, questa situazione è destinata a riprodursi nella prima parte della prossima settimana: al Nord, specie Alpi e Prealpi e al Nordovest, è previsto qualche nuovo temporale.

Correlati