Catania, incognita Baldini

Francesco Baldini resta alla finestra. Mentre il Catania è impegnato nella ricerca di nuovi soci e nel perfezionare l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, la conferma del tecnico di Massa rimane un’incognita.

Il blitz della scorsa settimana a Torre del Grifo non è bastato a sciogliere il nodo legato all’allenatore. Baldini ha parlato a lungo con Maurizio Pellegrino affrontando il tema del progetto tecnico e dei giocatori da cui ripartire, ma si è confrontato anche con la dirigenza, in testa l’amministratore unico Nico Le Mura.

Il club ha manifestato l’intenzione di confermare Baldini, il cui vincolo con gli etnei scade a fine mese, e lo stesso allenatore si è detto disponibile, fermi restando i necessari riscontri sull’iscrizione della squadra e sull’esistenza degli adeguati margini di manovra per costruire un gruppo competitivo.

I giorni sono passati, la situazione è rimasta in stand by. Le parti si sono date appuntamento verbale alla seconda metà di questa settimana (non c’è quindi alcun ritardo, al momento, rispetto a quanto concordato) per un aggiornamento della situazione che consenta di avere qualche punto fermo in più.

Intanto, però, qualcuno ha bussato alla porta di Baldini. Il primo a farlo, subito dopo la fine della stagione, è stato il Carpi. Negli ultimi giorni si è fatta strada anche un’ipotesi Spal, società entrata nel mirino proprio di Joe Tacopina, ma Baldini al momento sembra voler dare priorità al Catania. A patto di ricevere i riscontri richiesti. Ancora qualche giorno e i giochi saranno fatti.

© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871 | Privacy | Contattaci