‘AZ verso limite under 40’, ma in Sicilia è ‘open’ per i maggiorenni

PALERMO – Torna l’iniziativa “Porte aperte” in Sicilia. Da domani (giovedì 10) a domenica 13 giugno i cittadini dai 18 anni in su che non presentano fragilità potranno vaccinarsi su base volontaria presso gli hub vaccinali provinciali anche senza prenotazione.

I vaccini dedicati all’iniziativa saranno Vaxzevria di AstraZeneca e Janssen di Johnson & Johnson. L’iniziativa prende l’avvio “per accelerare ulteriormente la campagna d’immunizzazione – spiega la Regione -. Nel periodo compreso tra 1 e 6 giugno sono state effettuate quasi 287 mila somministrazioni, superando ogni giorno il target assegnato alla Sicilia dalla struttura commissariale nazionale”.

Tutto questo mentre il governo nazionale sta valutando i limiti di età per AstraZeneca: “Credo che nuove indicazioni siano opportune – dice il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri -, secondo me si valuteranno dei limiti di non fattibilità sotto i 30 o sotto i 40 anni, mentre una revisione non la farei sopra i 50 anni, perché il rapporto tra rischi e benefici è indubbiamente, anche con la circolazione attuale, a favore del beneficio. Comunque le valutazioni le lascerei agli scienziati”.

Parole che si aggiungono a quelle di Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità: “Il vaccino di AstraZeneca – afferma – è già preferenzialmente raccomandato per i soggetti sopra i 60 anni di età”.