9.6 C
Catania
07 Dic 2021

Ragusa, da Messina il nuovo primario di Rianimazione neonatale

SaluteRagusa, da Messina il nuovo primario di Rianimazione neonatale

Vincenzo Salvo, 45 anni, nato a Vittoria, dirigente medico del Policlinico di Messina è il nuovo direttore dell’Unità Operativa Complessa di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa.
Nonostante la giovane età, almeno per il raggiungimento del vertice della carriera di medico ospedaliero, è PhD presso l’Università di Maastricht in Olanda, sviluppando un importante progetto di ricerca, in collaborazione con prestigiose istituzioni universitarie e ospedaliere italiane ed europee, sulle più innovative modalità di ventilazione meccanica invasiva e non-invasiva per i neonati prematuri affetti da grave insufficienza respiratoria.
Si è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Pediatria, con il massimo dei voti, all’Università degli Studi di Catania. Ha inoltre conseguito un Master Universitario di II livello in Cardiologia Pediatrica, all’AOU Policlinico Martino, Università degli Studi di Messina e un master universitario di II livello in Terapia Intensiva Pediatrica – Policlinico Universitario Gemelli – Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
Dal 2007 ha lavorato nella Terapia Intensiva Neonatale e Terapia Intensiva Pediatrica dell’AOU Policlinico Martino di Messina, dedicandosi soprattutto all’assistenza clinica del neonato e del bambino in condizioni molto critiche, sviluppando competenze di alta professionalità nell’ambito del Critical Intensive Care per la gestione di patologie ad alta complessità e a elevata intensità di cure. Ha rivestito il ruolo di vicario della UOS di Terapia Intensiva Pediatrica, oltre che di responsabile del team per gli accessi vascolari di area neonatale e pediatrica.

Correlati