Raggirava anziani e li depredava

CATANIA – In esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Catania, i carabinieri hanno arrestato una donna di 49 anni, catanese, responsabile di furto aggravato in concorso.

La donna, che unitamente ad una complice aveva incentrato la propria “specialità” criminale sui furti in abitazione ai danni di anziani, instaurava un rapporto di quasi amichevole ed apparentemente disinteressata collaborazione, previa però acquisizione di informazioni sulla composizione familiare del malcapitato di turno in modo di evitare di essere colta in flagranza dai parenti delle vittime.

Svariati erano gli espedienti escogitati per circuire i poveretti; ad alcuni offriva aiuto per portare la spesa dal negozio a casa con l’immancabile donazione finale di acqua miracolosa, ad altri si proponeva per verificare l’eventuale perdita d’acqua negli appartamenti del condominio.

Scuse che consentivano ad una delle due malviventi di depredare l’abitazione di denaro e preziosi mentre la complice intratteneva l’anziano che, in alcuni casi, non si rendeva neanche conto del furto.

La donna, condannata a 5 anni e 10 giorni di reclusione, è stata rinchiusa nel carcere di piazza Lanza.

© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871 | Privacy | Contattaci