Rigore e rovesciata: il Palermo va

Passa il Palermo. E senza grandi sforzi. I rosanero superano il primo turno di play off battendo 2-0 il Teramo al Barbera, in una gara sempre controllata dai padroni di casa.

A indirizzarla subito è il calcio di rigore provocato da un fallo di mano di Lasik: è il 9′ e Floriano segna l’1-0. Alla fine del primo tempo il raddoppio è uno spettacolo: Luperini in rovesciata batte Lewandowski.

Nella ripresa Palermo attento e Teramo che solo in un paio di occasioni va vicino al gol: Pelagotti neutralizza il tentativo più pericoloso, quello di Costa Ferreira, e gli uomini di Filippi (ai quali basterebbe il pareggio) volano al secondo turno.

PALERMO-TERAMO 2-0
Palermo (3-4-2-1): Pelagotti 6.5; Accardi 6.5, Lancini 6, Marconi 6; Doda 6 (21′ st Marong 6), Luperini 7, De Rose 6.5, Valente 6.5; Kanoute 6.5 (21′ st Silipo 6), Floriano 6.5 (10′ st Santana 6.5); Rauti sv (11′ pt Saraniti 6.5). In panchina: Faraone, Corrado, Martin, Peretti, Lucca, Broh. Allenatore: Filippi 7.
Teramo (4-4-2): Lewandowski 5.5; Lasik 5.5 (47′ st Gerbi sv), Piacentini 5.5, Soprano 5.5, Tentardini 6; Ilari 6 (28′ st Cappa sv), Arrigoni 6, Santoro 6, Costa Ferreira 6; Birligea 6 (9′ st Kyeremateng 6), Bombagi 5.5. In panchina: Valentini, Trasciani, Mungo, Pinzauti, Di Francesco, Bellucci, Lombardi. Allenatore: Paci 5.5.
Arbitro: Marini di Trieste 6.
Reti: 9′ pt Floriano (rigore), 44′ Luperini.
Note: ammoniti Lasik, Birligea, Doda, Bombagi. Angoli: 4-5. Recupero: 2′ e 5′.