Farmaci dopanti per corse clandestine dei cavalli: 50enne denunciato

CATANIA – I carabinieri di Catania Fontanarossa, supportati dai colleghi del 12° Reggimento Sicilia e del Nucleo cinofili di Nicolosi, hanno effettuato un servizio a largo raggio anche con l’ausilio di medici veterinari dell’Asp di Catania e tecnici dell’Enel. Tre le persone arrestate al termine dell’operazione effettuata nei quartieri di Librino e San Giorgio.

Un 26enne, residente in via Del Frantoio, è finito in manette per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Nel corso del servizio i militari hanno dato riscontro alle loro pregresse attività informative effettuando una perquisizione nell’abitazione dell’uomo tutelata da telecamere che, però, non hanno gli hanno consentito di evitare l’intervento dei militari. Ritrovati e sequestrati: 30 grammi di cocaina e 10 di crack, un fornelletto a gas per la preparazione della droga, un bilancino di precisione nonché il monitor collegato all’impianto di videosorveglianza.

Un giovane di 23 anni è stato invece arrestato per evasione dai domiciliari, essendo stato sorpreso dai carabinieri mentre si aggirava tranquillamente per le vie cittadine. Un uomo di 56 anni, abitante in viale Grimaldi, è stato arrestato per furto aggravato, avendo collegato abusivamente l’impianto elettrico della propria abitazione alla rete pubblica.

Il servizio svolto, finalizzato a garantire il rispetto della legalità, ha riguardato anche la salvaguardia degli animali ed a tal fine i militari hanno denunciato un 50enne che in viale Grimaldi, all’interno di un manufatto abusivo antistante la propria abitazione, possedeva tre cavalli sprovvisti di microchip nonché deteneva farmaci non autorizzati aventi caratteristiche dopanti (la cui presenza è verosimilmente collegata ad un loro utilizzo per le corse clandestine), motivo per il quale è stato sanzionato per una somma complessiva di 19mila euro, mentre sono state avviate la procedure per il sequestro dell’improvvisata stalla e dei cavalli qualora le analisi cliniche disposte dall’Asp risultassero positive al doping degli animali.

Nel corso del controlli, i militari hanno identificato 20 persone, controllato 11 veicoli, elevando numerose sanzioni al Codice della strada con conseguente fermo amministrativo, dei veicoli privi di copertura assicurativa.


© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871