8.1 C
Catania
19 Gen 2022

Casalinghi cinesi illegali

SiciliaCasalinghi cinesi illegali

I finanzieri del comando provinciale di Messina hanno sottoposto a sequestro oltre 180.000 articoli di vario genere presso un esercizio commerciale di Milazzo, gestito da un imprenditore cinese, perché privi dei requisiti minimi di sicurezza, segnalando il titolare alla locale Camera di Commercio per le previste sanzioni amministrative.
In particolare, nel corso del controllo eseguito, le Fiamme Gialle hanno rinvenuto una gran quantità di beni, dai semplici prodotti per la casa a piccolo giocattoli, sino a materiale elettrico, oggi tutti cautelati, in relazione ai quali riscontravano l’assenza delle informazioni minime tali da consentire all’acquirente di accertarne la provenienza, ovvero il materiale impiegato per il loro assemblaggio, nonché in taluni casi anche la mancanza del marchio “CE”, garanzia di conformità agli standard europei.

Correlati