Spara a salve vicino alla scuola, panico a Licata

LICATA (AGRIGENTO) – Scene da Far west a Licata. Un ragazzo di 17 anni ha fatto esplodere due colpi di pistola – a salve e priva di tappo rosso – seminando un prevedibile panico tra i presenti in strada, peraltro vicino alla scuola primaria Angelo Parla in via Montesano, in concomitanza con l’uscita degli alunni.

Allarme e spavento per i genitori e per i bambini che hanno assistito alla scena. Ad intervenire sul posto i carabinieri di Licata, che hanno identificato il diciassettenne e poi lo hanno denunciato alla Procura dei minori di Palermo poiché ritenuto responsabile del reato di disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone.

Dopo una perquisizione domiciliare, l’arma è stata sequestrata insieme con gli altri proiettili a salve detenuti dal minorenne.


© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871