Catania, la Pasqua solidale della polizia

CATANIA – Come ogni anno, anche in occasione della Pasqua, è scattata la gara di solidarietà dei poliziotti dell’Upgsp della Questura di Catania in favore dei meno fortunati. Specialmente in questo periodo di pandemia, quando i numeri dell’incidenza della povertà sono saliti di pari passo a quelli del contagio dilagante, ai poliziotti è apparso importante dare un contributo a tutti coloro che si prestati ad aiutare chi ne aveva bisogno, assicurando pasti caldi e protezione dalle intemperie.

Con questo spirito, gli agenti delle Volanti, degli Artificieri, del Reparto a Cavallo, della Sala operativa, dei Cinofili e di tutte le articolazioni interne dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno dato vita a una raccolta fondi grazie alla quale sono stati acquistati beni alimentari di prima necessità quali pasta, latte, legumi, biscotti che sono stati già donati all’Emporio solidale di via Luigi Sturzo e che verranno consegnati anche a una parrocchia del Villaggio Sant’Agata e alle Suore di Madre Teresa di Calcutta.

Un occhio di riguardo ai più piccoli, per i quali i poliziotti hanno acquistato omogeneizzati, latte in polvere e per la prima infanzia e pannolini. All’Istituto delle Suore calcuttiane di piazza Bovio verranno consegnati beni alimentari “voluttuari” quali pesce, passata di pomodoro formaggi e bevande, affinché possa prepararsi un pranzo importante per un giorno importante. Perché fra due giorni è Pasqua ed è questo il modo delle donne e degli uomini della polizia di augurare che sia una buona Pasqua per tutti.


© La Sicilia Multimedia s.p.a.| p.iva 03655570871