Uccide cane per proteggere il gregge

Denunciato pastore 39enne a Floridia: “Gli avevo sparato solo per spaventarlo”

Uccide cane per proteggere il gregge

SIRACUSA – I carabinieri hanno denunciato per uccisione di animale e porto abusivo di armi un pastore di 39 anni che qualche giorno fa avrebbe ucciso un cane meticcio, chiamato Lucky, con un colpo di carabina nella zona “circuito” di Floridia, cittadina a quindici chilometri da Siracusa.

L’uomo ha confessato ai militari che si trovava a pascolare il proprio gregge in quella zona e si era sentito minacciato dal cane che stava per attaccare le pecore. Così aveva preso una carabina, legalmente detenuta, esplodendo un colpo verso il cane, senza la volontà di ucciderlo ma solo per spaventarlo.

Il proiettile invece ha colpito Lucky al polmone. A nulla sono serviti i soccorsi della padrona e di alcune persone presenti in zona che, dopo aver sentito lo sparo, hanno udito i guaiti del meticcio e lo hanno visto tornare verso casa ormai quasi esanime.


Correlati