La clamorosa rivincita della leggenda Brady: vince il Superbowl a 43 anni

Scartato per l’età dai Patriots, con i derelitti Tampa Bay Buccaneers conquista il suo settimo titolo

La clamorosa rivincita della leggenda Brady: vince il Superbowl a 43 anni

I Tampa Buccaneers hanno dominato e vinto la 55esima edizione del Superbowl battendo 31 a 9 i Kansas City Chiefs. Per la squadra il secondo titolo della sua storia.

Per il suo leader Tom Brady, il più grande giocatore di sempre nel football americano, a 43 anni è un vero e proprio trionfo, con la conquista del suo settimo titolo e del quinto Mvp (il premio per il miglior giocatore della sfida) della sua carriera.

La squadra con cui aveva vinto sei volte, i New England Patriots di Boston, lo aveva scartato per l’età. Lui si è accasato in Florida, in un team che non andava ai play off da 13 anni, e si è preso una clamorosa rivincita.

Cocente delusione per il giovane quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes, 25 anni, considerato da molti l’erede di Brady.

E’ stata un’edizione condizionata dalla pandemia quella di quest’anno per l’evento sportivo più importante d’America. Anche se guardando agli spalti del Raymond James Stadium di Tampa risulta difficile pensare al rispetto del distanziamento sociale, nonostante il numero limitato di spettatori e l’obbligo per tutti di essere stati testati o vaccinati.


Correlati