“Speriamo di riaprire in aprile”

Musumeci: “Ora puntiamo alla zona bianca, dipende da ciascuno di noi. Sulla scuola abbiamo preferito un processo graduale” VIDEO

“Speriamo di riaprire in aprile”

“Avevamo ragione, le due settimane di zona rossa ci consentono di passare finalmente a quella arancione”. Il governatore Musumeci fa il punto sul passaggio di fascia della Sicilia con una punta d’orgoglio: “Si è dimezzato il numero dei contagi e si è ridotto quello dei morti, è stato opportuno e sensato anticipare il provvedimento per evitare degenerazioni”.

“Lo so – continua Musumeci -, la zona arancione non è il massimo, infatti noi puntiamo alla gialla e, perché no, a quella bianca. Ma serve la responsabilità di tutti. Da Roma speriamo che arrivino presto i sostegni economici per i comparti in difficoltà, certo la crisi di governo non aiuta”.

“Speriamo che nel mese di aprile si possa arrivare ad una riapertura che metta gli operatori economici di tornare a lavorare e quindi di tornare a guadagnare e di uscire da questo tunnel dove il buio sembra avere spento ogni speranza. La speranza rimane in vita: lo abbiamo visto e lo vedremo di più nelle prossime settimane. Ma la speranza va alimentata non soltanto dalla forza di ciascuno di noi, ma anche dai comportamenti di ciascuno di noi. E sono sicuro che presto vinceremo questa battaglia”.

“Sul fronte vaccini – aggiunge – aspettiamo pure quelli. Eravamo i primi in Italia per numero di somministrazioni. Abbiamo neutralizzato i “furbetti”, chi ha sbagliato pagherà. Non si può speculare o togliere opportunità a indifesi o a chi ha diritto”.

Infine sulla riapertura delle scuole, Musumeci annuncia: “Abbiamo deciso di riprendere lentamente. Da lunedì 1 febbraio è previsto il rientro a scuola degli studenti della seconda e terza media al 100%, mentre i ragazzi degli istituti superiori dovrebbero ritornare in aula al 50% a partire dall’8 febbraio. Abbiamo preferito un processo graduale, improntato a prudenza”.


Correlati