Dentro il carrello la capra crepa

Un catanese fermato a Enna: aveva rubato un cartello stradale, un ovino (poi morto) e una bandiera italiana

Dentro il carrello la capra crepa

ENNA – Aveva rubato un carrello da un supermercato, ma solo per fare la spesa a modo suo. Dentro aveva messo un cartello stradale indicante una rotatoria, un capretto, un asciugacapelli, una bandiera italiana e decine di buste di corrispondenza postale.

L’uomo, un 40enne originario di Catania, è stato fermato dagli agenti delle “Volanti” in via Livatino ad Enna. Agli investigatori non ha saputo fornire alcuna spiegazione sulla provenienza della merce.

Dopo le formalità di rito, P. O. è stato arrestato per furto aggravato e maltrattamento di animali. Il capretto, inizialmente affidato alle cure di un veterinario, è morto per le precarie condizioni in cui versava. Parte della refurtiva è stata restituita agli aventi diritto, sono in corso ulteriori accertamenti per risalire ai proprietari degli oggetti rubati.


Correlati