Psicologi siciliani chiedono il vaccino Covid

di Nuccio Sciacca. Appello all’assessore Razza da parte dell’Ordine  

Psicologi siciliani chiedono il vaccino Covid

Dopo la lettera degli odontoiatri sul tavolo dell’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza, arriva un’altra missiva con lo stesso oggetto “Vogliamo essere vaccinati per il Covid”.

“Sappiamo che ci sono delle priorità ma, considerando il tipo di attività sanitaria svolta dagli psicologi, riteniamo che – afferma Gaetana D’Agostino, presidente dell’Ordine regionale della categoria – l’assessorato debba considerare la possibilità di inserire i nostri professionisti in questa fase precoce del Piano così da garantire adeguata protezione sia a loro sia ai numerosi, e spesso fragili, pazienti. Sono tanti gli psicologi impegnati ogni giorno in attività di tutela e cura della salute mentale dei cittadini, anche al di fuori delle strutture socio-sanitarie pubbliche e private sparse per la Sicilia – si legge nella nota dell’Ordine – nonostante l’emergenza Covid spesso gli psicologi si trovano a dover lavorare in circostanze o contesti che potrebbero potenzialmente esporre i professionisti al contagio: comunità per minori, bambini che soffrono di un disturbo del neurosviluppo, soggetti con altre disabilità che consentono di non indossare la mascherina chirurgica e tanto altro ancora”. A detta degli psicologi siciliani tale priorità di vaccinazione sarebbe stata concessa in Piemonte e Friuli Venezia Giulia.


Correlati