Regione, potenziata piattaforma per la Dad

Consentirà di attivare le aule digitali, si potranno collegare contemporaneamente fino a 200 istituti scolastici

Regione, potenziata piattaforma per la Dad

È stato ripristinato e aggiornato dalla Regione Siciliana il portale di didattica online www.continualascuola.it, già attivato nel marzo scorso per iniziativa del governo Musumeci durante il periodo del lockdown, per far fronte alla sospensione delle attività in presenza nelle scuole siciliane, a seguito delle disposizioni per contenere la diffusione del coronavirus.

La piattaforma telematica, per cui sono stati stanziati poco più di 70 mila euro, sarà attiva fino alla chiusura dell’anno scolastico ed è il risultato di un accordo con un’azienda siciliana leader del settore.

Consente di attivare le “aule digitali”, offrendo al docente e agli alunni la possibilità di condividere lavagna, schermi e supporti di vario tipo, in piena interazione. Alla piattaforma si possono collegare contemporaneamente fino a 200 istituti scolastici o enti di formazione, ma il numero di studenti per aula è illimitato: ciò consente di servire, ad esempio, due aule in simultanea.

L’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla ha già inviato una circolare all’Ufficio scolastico regionale, perché possa essere diramata a tutti gli istituti dell’Isola. «La piattaforma è stata potenziata rispetto al primo lockdown – aggiunge l’assessore Lagalla – per agevolare sempre di più il sistema scolastico e gli enti di formazione. Oggi la piattaforma è più stabile e sicura e consente l’accesso a un numero illimitato di alunni per aula. Ancora una volta il governo Musumeci, attraverso questa iniziativa, si è posto l’obiettivo di sostenere e assistere il cambiamento del paradigma educativo, anche grazie a un’operosa collaborazione tra pubblico e privato».

A supporto degli istituti, nella fase di accesso alla piattaforma e per ogni ulteriore informazione, è disponibile un numero verde numero (800694931) in grado di fornire assistenza. Inoltre, una task-force di esperti garantirà il costante supporto tecnico e operativo su tutto il territorio regionale, allo scopo di facilitare l’attivazione dei processi di teledidattica.


Correlati