Covid, il triste primato della Sicilia: tasso di positività più alto d’Italia

Il rapporto tra contagiati e tamponi schizza al 20%, i morti sono 33: il dettaglio per provincia. Razza: “Ci aspettiamo una crescita ancora per qualche settimana”. Oltre 11 mila nuovi casi nell’Isola negli ultimi 7 giorni

Covid, il triste primato della Sicilia: tasso di positività più alto d’Italia

Non accenna ad attenuarsi la diffusione del coronavirus in Sicilia. Nelle ultime 24 ore 1.733 nuovi casi (un centinaio in meno rispetto a ieri) su circa 8.700 tamponi, con un tasso di positività che sale a quasi il 20%.

I morti sono 33. Negli ospedali sono ricoverate 12 persone in più (+3 in terapia intensiva), 592 i dimessi/guariti.

Questa la distribuzione dei nuovi contagiati per provincia: 460 a Catania, 449 a Palermo, 287 a Messina, 201 a Siracusa, 130 a Trapani, 79 a Caltanissetta, 64 a Ragusa, 35 ad Agrigento, 28 a Enna.

RAZZA: “FASE DI TENSIONE PER OSPEDALI”. “Ci aspettiamo ancora per qualche settimana una crescita del contagio e, quindi, una fase di tensione per le strutture ospedaliere, territoriali e per le aree di emergenza”, dice l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, commentando gli ultimi dati in Sicilia dove si è raggiunto un tasso di positività del 19,8%, il più alto in Italia.

“Nei giorni scorsi – prosegue Razza – tutte le direzioni strategiche hanno ricevuto una nota dell’Assessorato con cui abbiamo richiamato ciascuno alla doverosa attenzione per questa fase e chiesto di verificare tutti gli step di programmazione. Oggi dalla nostra – sottolinea l’assessore – abbiamo il personale raddoppiato sul territorio, ma dobbiamo tenere molta alta l’attenzione e valutare se la curva diventa esponenziale. La campagna vaccinale, intanto, ci ha visto completare in tutta la Sicilia le scorte, tenuto conto della prima fase di richiami che prudenzialmente è stata accantonata”.

OLTRE 11 MILA POSITIVI NEGLI ULTIMI 7 GIORNI. Questi i dati sull’emergenza Covid in Sicilia nell’ultima settimana diffusi dalla Protezione Civile. I nuovi positivi sono 11.508, valore più alto del 66% rispetto alla settimana precedente, quando si era già registrato un aumento. Con riferimento ai casi testati, la percentuale nella settimana è del 28,9%. Il numero degli attuali positivi è pari a 41.506 (valore più elevato dall’inizio della pandemia). Le persone in isolamento domiciliare sono 40.033, 5763 in più rispetto alla settimana scorsa. I ricoverati sono 1473, di cui 208 in terapia intensiva. Rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 152 unità. Il numero dei guariti (6.3821) è cresciuto di 5.359 unità rispetto alla settimana precedente. La percentuale dei guariti sui positivi è pari al 59%, in leggera diminuzione. Il numero dei deceduti (2728) è aumentato di 234 unità rispetto alla settimana precedente.

IN ITALIA ALTRE 361 VITTIME. In tutta Italia sono 18.627 i nuovi casi di coronavirus e 361 le vittime. Sono stati 139.758 i tamponi effettuati, il rapporto con i contagiati sale al 13,3% (+1,7% rispetto a ieri).

I pazienti in terapia intensiva per Covid sono 2.615 (+22 rispetto a ieri) con 181 nuovi ingressi giornalieri. I ricoverati con sintomi, invece, raggiungono quota 23.427 (+167 rispetto a ieri).

In Italia i dimessi o guariti sono 1.617.804 (+11.174 rispetto a ieri), gli attualmente positivi 579.932 (+7.090 rispetto a ieri). Le vittime totali sono 78.755 e i casi 2.276.491.


Correlati