Picchia e rapina corriere: catanese in cella

Con un complice era entrato in azione ad Aci Castello: fatali le immagini della videosorveglianza

Picchia e rapina corriere: catanese in cella

ACI CASTELLO (CATANIA) – I carabinieri hanno arrestato Giuseppe Guglielmino, 31 anni, catanese, accusato di rapina aggravata in concorso. L’uomo, il 1° giugno del 2020, con l’aiuto di un complice a bordo di una Lancia “Musa” presa a noleggio, aveva pedinato un furgone alla cui guida si trovava un dipendente di un’azienda vivaistica che stava effettuando delle consegne nel capoluogo etneo.

Approfittando della sosta nei pressi di un esercizio commerciale di via Napoli ad Aci Castello, Guglielmino è sceso dall’auto per aggredire il corriere, facendosi consegnare 390 euro in contanti.

L’immediato intervento dei carabinieri ha consentito di raccogliere elementi utili per le indagini. Oltre alle testimonianze acquisite sul posto, i militari dell’Arma hanno visionato i filmati delle telecamere attive nelle zone d’interesse, risalendo al tipo di veicolo utilizzato dai malviventi.

Guglielmino è stato rinchiuso nel carcere catanese di piazza Lanza, il complice è attualmente ricercato.


Correlati