Mazza da baseball per intimidire l’ex

Catania. Non accettava la fine della relazione, trentenne arrestato per atti persecutori

CATANIA – Non si rassegnava alla fine della relazione e dopo averla pedinata l’aspettava la sera davanti al posto di lavoro.  Gli uomini delle “Volanti” hanno arrestato un trentenne catanese per atti persecutori.
Il giovane è stato notato dalla polizia mentre stazionava davanti ad un’attività commerciale nel quartiere di Barriera, dove una donna aveva segnalato di essere stata minacciata dall’ex compagno; prontamente bloccato dagli agenti è stato trovato in possesso di una mazza da baseball con la quale aveva intimidito la vittima.
Dalla successiva denuncia di quest’ultima si accertava che l’aggressore nell’ultimo periodo, non accettando la fine della relazione, aveva più volte pedinato e minacciato la donna, arrivando perfino a pretendere la consumazione di atti sessuali contro la sua volontà.
Il trentenne, che deve rispondere di stalker, è stato rinchiuso nel carcere di Augusta.

scroll to top
Hide picture