Covid, Caronia, Zalone: la top ten 2020

Un anno segnato dalla pandemia, intenso e ricco di riscontri lusinghieri: ecco i dieci articoli più letti sul nostro sito

Il Covid, il giallo di Caronia, il cinepanettone. Il nostro (anzi, il vostro) 2020 è fatto così: la pandemia, inevitabilmente, ma anche il giallo di cronaca dell’estate siciliana e un tocco di leggerezza in chiave cinematografica.
Un anno delicato, impegnativo e nel contempo significativo per l’informazione e per il nostro sito, che ha raggiunto risultati a dir poco lusinghieri: più che raddoppiati utenti e pagine viste, tanto da aver portato lasiciliaweb.it ad occupare ripetutamente un posto tra i primi cento siti di news in Italia. Risultato di assoluto prestigio, per il quale ringraziamo tutti i nostri lettori.
Quanto alla nostra top ten del 2020, l’articolo più letto riguarda il cinema e nello specifico la recensione del film Tolo Tolo di Checco Zalone, uscito durante le feste all’inizio dell’anno: “Il suicidio di Zalone” ha fatto il giro del web con oltre due milioni di visualizzazioni al suo attivo.
Al secondo posto irrompe il Covid con il pezzo dal titolo “Sanità, famiglie imprese, lavoratori e cig: ecco il nuovo decreto governativo”, risalente allo scorso marzo, a una settimana esatta dal primo lockdown, e relativo alla bozza del primo decreto Conte con le prime misure di sostegno al reddito e al lavoro degli italiani, costretti a restare a casa a causa della pandemia in corso.
E’ sempre di marzo il terzo articolo più visualizzato su lasiciliaweb e riguarda il freddo siberiano e il primo giorno di primavera, coinciso con l’arrivo di piogge e di forti venti provenienti dalla Russia che hanno prodotto un brusco crollo termico anche di 10-15 gradi rispetto ai giorni precedenti.
Al quarto posto ancora l’emergenza coronavirus. Alla vigilia della stagione estiva, tra mille aspettative, la Sicilia si preparava a riaprire con la speranza di tornare lentamente alla normalità. Nell’articolo “Musumeci firma la nuova ordinanza: ecco cosa succederà in Sicilia” il vademecum della Regione che prevedeva il via libera alla mobilità tra regioni, lo stop alla quarantena e l’apertura della stagione balneare con l’obbligo della mascherina.
Nella top ten, due pezzi pubblicati ad aprile e concernenti la pandemia. Il primo riguardava le misure restrittive (“Musumeci allenta la stretta, sì alla corsetta e domicili nei festivi”), il secondo, invece, dava chiarimenti sull’utilizzo dell’autocertificazione nella Fase 2 (“Autocertificazione necessaria solo lo spostamento tra regioni”).
Non poteva non essere tra primi dieci articoli dell’anno anche la notizia, del 25 febbraio, dei primi casi accertati di Covid in Sicilia: “Coronavirus, i casi in Sicilia sono 3”. Erano tutti membri della comitiva bergamasca in vacanza nell’Isola, ma per la nostra regione era il primo vero contatto diretto con la pandemia.
Tra i pezzi più letti del 2020 ci sono anche tutti quelli che hanno raccontato il giallo di Caronia, dalla scomparsa al ritrovamento dei corpi senza vita della dj Viviana Parisi e del figlioletto Gioele, tutti pubblicati tra i primi di agosto e l’inizio di settembre.
E infine, quasi di buon augurio, all’inizio di gennaio arrivò dalla Svizzera la notizia che una cameriera di nome Olivia aveva sbancato il Superenalotto elvetico con un jackpot di 184 milioni di franchi, pari a poco più di 170 milioni di euro. Una vincita, però, che non avrebbe turbato più di tanto la fortunata scommettitrice, che a caldo aveva dichiarato di voler continuare il suo umile e onesto lavoro. Chissà se dopo un anno avrà cambiato idea.
Per scoprirlo continuate a leggere lasiciliaweb.it anche nel 2021. Noi saremo con voi per raccontarvi tutta l’informazione siciliana (e non solo).

scroll to top
Hide picture