Maxi sequestro di botti a Catania

Gdf blocca circa 3.000 fuochi d’artificio illegali, denunciati padre e figlio

Maxi sequestro di botti a Catania

CATANIA – Circa 3.000 fuochi d’artificio illegali, tra cui alcuni con un alto potenziale esplosivo fabbricati artigianalmente, sono stati sequestrati a Catania da militari della Guardia di finanza, che hanno denunciato due persone, padre e figlio, che li custodivano in due abitazioni del quartiere di San Giorgio.

Il peso del materiale sequestrato è di oltre 5 chili. I militari hanno anche scoperto in uno dei locali un allaccio abusivo diretto alla rete elettrica dell’Enel e per questo motivo i due, oltre che di illecita detenzione di materiale esplodente, devono rispondere di furto di energia elettrica.


Correlati