Cinque milioni per 2 ospedali del Catanese

Emergenza Covid, la Regione interviene per potenziare i presidi ad Acireale e Caltagirone

Cinque milioni per 2 ospedali del Catanese

Al via negli ospedali di Acireale e Caltagirone, in provincia di Catania, i cantieri finanziati nell’ambito del Piano regionale per l’emergenza Covid presentato al ministero della Salute dal presidente della Regione, Nello Musumeci, commissario delegato per l’emergenza Covid.

Gli interventi, per un importo complessivo di 5,2 milioni di euro, – 1,5 per l’ospedale di Acireale e 3,7 per l’ospedale di Caltagirone – sono stati approvati (nella progettazione esecutiva) e appaltati.

Nell’ospedale di Acireale riguardano la realizzazione di una nuova struttura a supporto dei reparti Covid, con la previsione di un’area triage e un servizio di radiologia con Tac, che sarà connessa ai reparti Covid tramite un ascensore/monta lettighe. Sono in programma la ristrutturazione e la rifunzionalizzazione dei locali al primo piano dell’ala sud-ovest e la loro riconversione in terapia sub-intensiva.

Nel nosocomio di Caltagirone i lavori riguardano la ristrutturazione del primo piano dell’edificio principale, per mettervi un nuovo Pronto Soccorso con la separazione dei percorsi Covid e no-Covid; la ristrutturazione dei locali attualmente occupati dal Pronto Soccorso e dall’MCAU per sistemare 16 posti letto di Terapia semintensiva; l’ampliamento della Terapia intensiva con la realizzazione di cinque box.


Correlati