Catania e Augusta, pioggia di finanziamenti

Risorse per 145 milioni di euro per i porti della Sicilia orientale

Catania e Augusta, pioggia di finanziamenti

CATANIA – E’ stato approvato il bilancio di previsione 2021 dell’Autorità portuale del mare di Sicilia orientale e la relativa programmazione di nuovi investimenti per i porti di Augusta e Catania con risorse per 145,42 milioni di euro. Tra i lavori rientrano il rifacimento e l’abbellimento della mantellata del porto di Catania per circa 80 milioni di euro.

La fattibilità degli interventi sarà sostenuta dal differenziale positivo tra entrate correnti e spese correnti e da finanziamenti statali già erogati e da erogare e con la contrazione di mutui a medio/lungo termine.

I nuovi investimenti completano il quadro generale di infrastrutturazione già avviato nel 2017 per complessivi 200 milioni di euro per opere già in cantiere, tra le quali spiccano il nuovo terminal container del porto di Augusta, il rifacimento della diga foranea della rada di Augusta, il rifacimento del sedime portuale del porto di Catania ed il completamento di una bretella dello scalo ferroviario che dal porto di Augusta si aggancia alla linea Siracusa-Catania.

“Trecentocinquanta milioni di euro in quattro anni – afferma una nota dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale – rappresentano uno stanziamento storico, che favorirà la competitività dei porti di Augusta e Catania nell’ambito dei traffici nazionali ed internazionali lungo il corridoio Scandinavo-Mediterraneo, diventando volàno di sviluppo per la Sicilia orientale, anche nell’ottica dell’istituzione delle Zes e dell’approvazione del nuovo Piano regolatore dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale”.


Correlati