Spaccio nell’immobile comunale occupato

Catania. Nel locale in viale Moncada un pregiudicato di 29 anni nascondeva cocaina e crack in un fornetto

Spaccio nell’immobile comunale occupato

CATANIA – Durante controlli della polizia di Catania in viale Moncada a Librino, sono stati eseguiti accertamenti su un immobile di proprietà del Comune, occupato abusivamente da V.S., 29 anni, pregiudicato e appartenente a un nucleo familiare che percepisce il reddito di cittadinanza di circa 900 euro al mese.

Il pregiudicato è stato sorpreso con della droga ed è stato arrestato per spaccio. Durante la perquisizione in casa, sono stati trovati cocaina e crack nascosti in un fornetto, oltre a materiale per il confezionamento. Con sé aveva anche 169 euro in banconote di vario taglio. L’immobile è stato sequestrato.

Durante le operazioni di polizia è stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco perché V.S. si rifiutava di fornire la chiave del catenaccio per accedere all’immobile.
L’arresto è stato eseguito lo scorso 17 novembre, dopo un breve periodo di custodia temporanea nelle camere di sicurezza della questura, in seguito all’udienza di convalida, il giudice ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

Ulteriori controlli in viale Moncada hanno scoperto e denunciato T. M., 36 anni, per invasione di edificio pubblico, poiché ha occupato abusivamente un immobile del Comune.


Correlati