Folla e balle: multati i catanesi

Controlli anti-Covid nella provincia: scattano le sanzioni per bar e cittadini indisciplinati

Folla e balle: multati i catanesi

CATANIA – Giorni di controlli anti-Covid frenetici nella provincia di Catania, in particolar modo ad Acireale, Aci Castello, Paternò, Biancavilla, Caltagirone e Grammichele.

A Caltagirone i carabinieri hanno sanzionato nella zona di piazza Dante 10 giovani per il mancato uso dei d.p.i.. Multato anche un uomo che, nonostante fosse domiciliato in altro comune, si trovava a Grammichele, a suo dire per richiedere l’elemosina.

I militari di Paternò hanno passato al setaccio corso Italia, piazza Indipendenza, piazza Regina Margherita e via Vittorio Emanuele. Complessivamente hanno controllato 35 veicoli, identificando 69 persone, delle quali 8 sono state sanzionate per il mancato utilizzo dei d.p.i. o perché si trovavano in un comune diverso da quello di domicilio, senza un giustificato motivo.

A Biancavilla i militari hanno chiuso per 5 giorni due bar all’interno dei quali sono stati identificati e sanzionati 8 clienti intenti a consumare bevande e alimenti.

Intensificati anche i servizi sia ad Aci Castello sia ad Aci Trezza, dove i carabinieri hanno sottoposto a controllo 41 veicoli, identificando 83 persone e elevando 11 sanzioni amministrative nei confronti di altrettante persone che, incuranti delle disposizioni in vigore, hanno effettuato spostamenti nell’arco orario dalle 22 alle 5, o al di fuori del comune di domicilio, senza giustificato motivo.


Correlati