Non sopporta la fila, litiga e spara

Agguato in un centro commerciale di Riposto: 19enne in manette, 38enne in prognosi riservata per gravi ferite d’arma da fuoco

Non sopporta la fila, litiga e spara

GIARRE – Ha un nome ed un volto il giovane che ieri sera ha sparato all’interno del centro commerciale Conforama di contrada Rovettazzo, a Riposto, dferendo con cinque colpi di pistola un commerciante.

I carabinieri hanno arrestato Riccardo Guarrera, 19 anni, originario di Giarre, ritenuto responsabile di tentato omicidio e porto illegale di arma clandestina.

Il ferimento è avvenuto al culmine di una lite con una commessa di un negozio di telefonia perché il giovane era insofferente per la coda formatasi per il rispetto delle norme anti Covid-19. Il giovane avrebbe inveito contro la donna, scagliandosi successivamente contro un uomo di 38 anni, risultato poi essere il convivente della commessa.

L’aggressore a quel punto, riportato alla calma grazie anche all’intervento di altri clienti, si è allontanato per prendere nella sua auto una pistola con la quale, dopo essere tornato nel negozio, ha ferito il trentottenne con cinque colpi all’addome e alle gambe.

La vittima è stata trasportata d’urgenza nell’ospedale Cannizzaro di Catania, dov’è tuttora ricoverata in prognosi riservata.

Il giovane è stato bloccato dai carabinieri mentre tentava di fuggire. I militari hanno anche recuperato il giubbotto che indossava e che in una tasca conteneva la pistola, una semiautomatica calibro 7,65 con la matricola cancellata e un colpo ancora in canna.

L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Messina. Sul posto è intervenuto il personale della Sezione investigazioni scientifiche del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania.


Correlati