Truffa alla farmacia di corso Italia: preso

Catania: finto rappresentante offre mascherine fantasma, il titolare ci casca

Truffa alla farmacia di corso Italia: preso

CATANIA – I carabinieri di Catania hanno denunciato un palermitano di 27 anni ritenuto responsabile di una truffa ai danni di una nota farmacia di corso Italia.

Il titolare è stato contattato telefonicamente da un sedicente rappresentante di un’azienda siciliana il quale, a un prezzo ritenuto conveniente, offriva una fornitura di mascherine protettive FFP2 K95 al prezzo di 319 euro.

Vista la necessità della farmacia il titolare, come concordato telefonicamente, il 15 luglio ha emesso un bonifico bancario sull’Iban comunicato dal sedicente rappresentante, inviandogliene una copia tramite WhatsApp, ricevendo così assicurazione sulla spedizione della merce per il giorno successivo.

Ben presto, però, le speranze del farmacista si sono affievolite, malgrado i numerosi tentativi tramite messaggi che sollecitavano la spedizione, fino a quando si è rivolto ai carabinieri. I quali hanno scoperto che l’utenza telefonica era intestata al padre del truffatore, mentre l’Iban era riconducibile al 27enne.


Correlati