Sicilia: +860 positivi, 345 a Palermo

Coronavirus: ancora 10 morti, 7.324 i tamponi. Aumenti vistosi nel capoluogo e a Trapani Il dettaglio per provincia

Sicilia: +860 positivi, 345 a Palermo

Dieci morti e 860 nuovi positivi. Questo il bilancio dell’emergenza coronavirus in Sicilia. Ieri i casi erano stati 568. In aumento i tamponi, circa 7.300 (ieri cinquemila), per una percentuale di malati dell’11,7%. Cinque in più le persone ricoverate in terapia intensiva (da 98 a 103), 61 i guariti.

Questa la distribuzione dei nuovi contagiati per provincia: 345 a Palermo, 197 a Catania, 138 a Trapani, 52 a Messina, 45 a Caltanissetta, 35 a Ragusa, 30 a Siracusa, 15 a Enna, 3 ad Agrigento.

A PALERMO TAMPONI ANCHE A 120 EURO. Sono numerose le segnalazioni relative alla difficoltà di effettuare gli esami nei laboratori privati. A Palermo si registrano lunghe liste d’attesa, mancanza di reagenti, oltre a decine e decine di diffide inviate dal dipartimento dell’assessorato regionale alla Salute che si occupa del controllo delle strutture private a causa dei costi eccessivi applicati agli utenti, con tariffe che toccano anche i 120 euro rispetto ai 50 stabiliti dalla Regione.

ASP RAGUSA RIORGANIZZA I POSTI LETTO. Sono 649 persone attualmente positive nel Ragusano. Il dato più alto è quello di Vittoria con 303, poi Ragusa con 155. Ieri nell’ospedale di Vittoria si è registrato il decesso di un paziente di 84 anni. I ricoverati nell’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa sono 18 in malattie infettive e 4 in terapia intensiva. Un ricoverato si trova nel reparto malattie infettive dell’ospedale San Marco di Catania.

Intanto 4 pazienti sono stati ricoverati nella foresteria dell’ospedale Arezzo. L’Asp di Ragusa, visto l’andamento epidemiologico del Covid, per potenziare i servizi assistenziali è ricorsa all’assunzione temporanea di personale sanitario esterno: 12 operatori socio sanitari e 2 ausiliari per il reparto di malattie infettive – area Covid, 6 operatori sociosanitari per la foresteria dell’ospedale Arezzo. “Al momento – dice l’Asp – si sta procedendo a una nuova organizzazione dei posti-letto, anche alla luce della grave carenza di medici anestesisti.

ITALIA, RECORD DI CONTAGI. In Italia nuovi record per contagi e vittime: positivi sono 21.994 a fronte di 174.398 tamponi. I morti sono 221, secondo i dati del ministero della Salute. I contagiati totali sono ora 564.778, le vittime 37.700. I dimessi e guariti sono 271.988 (+3.362). I tamponi sono quasi 50 mila più di ieri.

Era dal 5 maggio che non si registrava un numero così alto di vittime, allora furono 236. Otto regioni hanno più di mille nuovi casi, in testa la Lombardia con 5.036, poi la Campania 2.761 e il Piemonte con 2.458. Le altre sono Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Toscana e Liguria.

Balzo dei pazienti in terapia intensiva: sono 127 in più nelle ultime 24 ore, per un totale di 1.411 persone in rianimazione. Nei reparti ordinari ci sono ora 13.955 pazienti, con un incremento di 958. Gli attualmente positivi sono arrivati a 255.090, ben 18.406 più di ieri.


Correlati