Stalker fregato dal braccialetto elettronico

Catania. Un 47enne con divieto di avvicinamento si piazza sotto casa della ex moglie e la insegue in auto: il dispositivo lo rintraccia

Stalker fregato dal braccialetto elettronico

CATANIA – I carabinieri di Catania hanno arrestato un 47enne per atti persecutori. L’uomo, il 4 ottobre 2019, era stato sottoposto al divieto di avvicinamento alla ex moglie, una catanese di 42 anni, con obbligo di indossare il braccialetto elettronico anti-stalking, dispositivo che consente la radio localizzazione di entrambi.

Ieri sera, il 47enne, dopo aver ripetutamente tentato di contattare la ex consorte, anche tramite social network, si è recato nei pressi dell’abitazione della donna in via Palermo. La donna, dopo aver chiesto aiuto al 112, si è allontanata in auto inseguita dall’ex coniuge.

Grazie alle coordinate fornite dalla centrale operativa, che indicavano la donna in fuga da via Palermo in direzione di piazza Palestro, i militari sono riusciti a raggiungerla e metterla in sicurezza, mentre il persecutore, giunto a bordo di una Volkswagen Polo, è sceso dall’auto e ha iniziato a inveire contro i militari che lo hanno bloccato e ammanettato.

Il 47enne è stato posto agli arresti domiciliari.


Correlati