Catanesi smascherati: multe in centro

Covid. Intensificati i controlli nei luoghi della movida, scattano le sanzioni

Catanesi smascherati: multe in centro

CATANIA – Si fa sempre più stringente la morsa dei controlli per fronteggiare la diffusione del coronavirus. Continuano le azioni di prevenzione predisposte dal questore di Catania Mario Della Cioppa che, con un’ordinanza studiata ad hoc, ha organizzato servizi strategici nelle zone della movida con l’obiettivo di limitare gli assembramenti.

Venerdì e sabato sera sono stati pianificati servizi nelle zone di via del Rotolo, piazza Nettuno, piazza Europa, via Gemmellaro, rione San Berillo, via Santa Filomena, piazza Stesicoro, corso Sicilia, piazza Università, piazza Duomo, corso Italia, via Martino Cilestri, piazza Trento e via Plebiscito. Quindici gli esercizi commerciali sottoposti a verifiche, 86 le persone controllate, 4 i parchi giochi per contrastare il verificarsi di assembramenti, tre persone multate poiché non indossavano la mascherina.

Ieri sera è stato invece sanzionato il titolare di un pub di via Pacini, che aveva occupato abusivamente con sedie e tavoli circa 70 metri quadrati di suolo pubblico, installando anche un sistema di videosorveglianza non autorizzato. Inoltre l’esercente aveva allestito una cucina per la preparazione di alimenti pur non avendo le relative autorizzazioni. I servizi e le attività di controllo proseguiranno per tutta la giornata di oggi fino a tarda sera.

Attivi anche i carabinieri, soprattutto in via Pulvirenti, piazza Scammacca e zone circostanti. Questi i risultati ottenuti: 7 sanzioni per mancato utilizzo della mascherina, una sanzione covid a un esercizio pubblico; sospesa un’attività commerciale; controllati 8 lavoratori dei quali 4 risultati in nero; multe per oltre 27.000 euro.
s


Correlati