Facce sospette: 2 arresti a Catania

Girando per la città i carabinieri fermano tre uomini che avevano qualcosa da nascondere

Facce sospette: 2 arresti a Catania

CATANIA – Arresti casuali, ma non troppo. Muovendosi nelle strade di Catania, i carabinieri hanno fermato tre persone con la coscienza sporca. In viale Giovanni Da Verrazzano il 21enne Giuseppe Scafaria, il quale era stato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte d’appello etnea. Il giovane infatti, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati in materia di droga, era stato condannato a un anno e 2 mesi di reclusione per evasione, ragion per la quale è stato portato nel carcere di Piazza Lanza.

In via don Luigi Sturzo i militari hanno sottoposto a controllo il 28enne Christian El Agrebi, di Floridia, che camminava in compagnia di un uomo. Era destinatario di un ordine di sospensione della misura dell’affidamento terapeutico alternativa al carcere emessa dal magistrato di sorveglianza di Caltanissetta, dunque è finito nel carcere di Giarre.

In via Leonardo da Vinci al loro passaggio i militari hanno notato l’istintivo tentativo di sottrarsi alla loro vista da parte del 49enne catanese E. A. L.. Immediatamente lo hanno identificato, e durante una perquisizione domiciliare lo hanno trovato in possesso di 40 grammi circa di marijuana, una dose di cocaina, 2 bilancini di precisione, una pianta di cannabis indica dell’altezza di 150 centimetri coltivata in un vaso, nonché una confezione con 8.000 bustine per il confezionamento delle singole dosi di droga. Il 49enne è stato denunciato.


Correlati