Rissa degenera in sparatoria: un ferito grave

Gela. Lite tra gelesi e licatesi per le avances a una ragazza che ha poi chiamato il fratello, arrestato dopo avere esploso 7 colpi

Rissa degenera in sparatoria: un ferito grave

GELA – Sette spari e un ferito nella notte a Gela dopo che una rissa tra due gruppi di persone è degenerata. A scatenare la lite tra un gruppo di gelesi e uno di licatesi, che si trovavano nel piazzale del Gb Oil, sarebbero state le avances a una ragazza.

Quando la lite è degenerata sono intervenute sul posto numerose pattuglie di polizia e carabinieri. Agenti e militari erano riusciti a ristabilire la calma quando una ragazza avrebbe chiamato un parente che si è presentato con una pistola e ha iniziato a sparare.

Il 34enne Paolo Quinto Di Giacomo è stato arrestato per tentativo di omicidio e porto abusivo di arma da fuoco. Di Giacomo, secondo la ricostruzione dei carabinieri, ha prima raggiunto la sorella che, nel corso della rissa era rimasta ferita alla testa, per poi tornare in macchina e prendere la pistola.

Quando ormai poliziotti e carabinieri stavano ristabilendo la calma, l’uomo si è presentato con una calibro 7.65 e ha sparato sette colpi. Alcuni di questi hanno raggiunto all’addome un licatese che è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.


Correlati