Catania, chiusa sala parto del Policlinico

Dodici casi di coronavirus a Ostetricia e Ginecologia, drastica riduzione dei ricoveri in tutti i reparti

Catania, chiusa sala parto del Policlinico

CATANIA – L’Azienda Policlinico di Catania corre ai ripari per fronteggiare il focolaio di coronavirus che ha visto il contagio di dodici dipendenti operativi presso Ostetricia, Ginecologia, Pronto ostetrico e sala parto.

Nel primo pomeriggio, dopo un incontro tra i sindacati e il direttore generale Antonio Lazzara, è stata chiusa la sala parto. Allo scopo di tutelare pazienti e operatori sanitari, la direzione generale ha disposto anche una drastica riduzione dei ricoveri ordinari di tutti i reparti, delle attività ambulatoriali ed il divieto d’ingresso dei parenti.

“Dal momento in cui risultano saturi i posti letto Covid presenti all’interno della Rianimazione del presidio ospedaliero San Marco – spiega un comunicato dei sindacati – è stato  anticipato che fra qualche giorno verranno attivati i posti letto covid della rianimazione del Policlinico Rodolico”.

“La Fsi-Usae anche in questa circostanza – aggiunge la nota – al fine di affrontare il massimo grado di tutele per il personale sanitario tutto, e dei pazienti, si è posta nell’ottica della collaborazione con i vertici del Policlinico, certa di trovare immediate e utili soluzioni alla problematica in corso”.


Correlati